Packaging Umi X3

Il pacco contenente il secondo nella nostra classifica telefonini cinesi 2014 è molto sobrio: fatto di un tipo di cartone spesso e grande poco piu del telefonino stesso. All’interno troveremo , oltre al dispositivo, un cavo micro usb e…
un SECONDO cavo microusb identico. Strana scelta quella di inserire due cavi microusb identici e nemmeno un alimentatore da parete, ma tant’è..
Oltre questo, troverete due pellicole protettive per il display di cui una già applicata sul device.
Nessun auricolare incluso.

Telefonino Cinese UMIx3

La plastica di ottima fattura di cui è composto il device al 95% dona al tatto la precisa sensazione di solidità e robustezza, mentre il bordo del display, creato in metallo, dona un tocco di classe al dispositivo. Anche i tasti fisici, ben assemblati e ben disegnati, sono creati in metallo sagomato in modo tale da renderli subito individuabili dalle dita.Il click che restituisce la pressione dei pulsanti è molto secco e deciso: un indice di accuratezza nella costruzione dello smartphone.

Sul frontale, oltre all’enorme schermo, ci sono 3 tasti soft-touch,che rispettivamente funzionano come menu/ricerca google, home/multitasking, back.  Abbiamo notato che se manca la retroilluminazione è molto difficile distinguere i tasti soft touch : spesso bisogna procedere “a tentativi”. La vibrazione restituita dal click, come il click stesso, è decisa e forte: se proprio vogliamo essere puntigliosi forse è un pò troppo “forte”.
La parte ala del display presenta,oltre all’attacco auricolare, la fotocamera anteriore, i sensori di luminosità e prossimità e il led di notifica, che a differenza di altri non è multicolor, ma è solo verde.

il dietro del dispositivo offre invece la fotocamera principale, due flash led  e il microfono per l’attenuazione dei rumori.

il lato superiore del device presenta il solo jack audio da 3.5mm in cui è inserito lo spillo per la rimozione della sim dal proprio carrellino come nella migliore delle tradizioni Apple.

sul lato inferiore troviamo , la microUSB per gestire il cellulare e per ricaricarlo, il mono speaker e il microfono principale. A ben guardare, ci sono due griglie che suggerirebbero la presenza di due casse interne: in realtà solo in una è presente lo speaker mono, mentre l’altra ospita il microfono.

Carina l’idea di progettare un solo carrellino per le due sim che è possibile inserire nel cellulare,che troviamo sulla parte sinistra. Il solo appunto è che è progettato per sim diverse: bisogna dotarsi sia di una Nano Sim che di una Micro sim.

Per finire, il lato destro, ospita sia il bilanciere per il volume che il tasto di on/off.
Come abbiamo detto sopra, la progettazione dei tasti è davvero ben fatta:
tasti solidi, in metallo saldamente ancorati nella propria sede che sporgono quel tanto che basta per essere indviduati al tocco immediatamente senza dover cambiare la posizione della mano mentre si tiene lo smartphone impugnato.

Specifiche tecniche Umi X3

Display LG Retina IPS OGS , Black panel, Gorilla glass 2, touchscreen capacitivo, Ogs ,GGlass2 , schermo ad alta risoluzione lg black lcd panel screen 4K technology
Dimensione : 5,5 polliciAngolo visibile : 178 °Risoluzione : 1920 * 1080 FHD
Rete 3G WCDMA 850/2100MHz
Rete 2G GSM 850/900/1800/1900MHz
Fotocamera Frontale 8MP
CPU MT6592 8 core 1,7GHz
GPU Mali – 450 MP
Fotocamera posteriore 13.2MP F2.2 auto focus
RAM 2GB DDR3
Batteria 3150mAh
Sensori sensore di luce , sensore di prossimità , sensore di gravità , giroscopio , accellerometro
OS Android 4.2.2

Software Umi X3

Premesso che il software originale dell’X3  ha solo la lingua inglese e cinese di default, Umi ha pensato di modificarlo in modo da offrire anche altre lingue e di migliorarlo. Tra le ultime migliorie possiamo trovare:

Nova Launcher come launcher di default
Root (SuperSu)
Xposed Framework
GravityBox
ViPER4Android

Xposed, come molti sapranno non è stabilissimo e quindi non che questa scelta di piaccia tanto,
però è anche vero che questa è anche l’unico modo di poter aggiungere features al telefonino dato che lo smartphone nasce con chipset Mtk. Ad ogni modo, gli aggiornamenti sono automatici,
quindi se c’è qualchno tra di voi che non ha molte conoscenze in questo senso, può stare tranquillo grazie all’ applicazione UpdateMe che si occuperà di controllare la presenza di eventuali nuovi aggiornamenti e di notificarla all’utilizzatore finale. Con un click, l’installazione procederà automaticamente.

SmartWake di Umi X3

Umi X3 permette di utilizzare gestures a schermo spento per controllare lo smartphone:
Potremmo ad esempio attivare il “risveglio” con un doppio tocco oppure cambiare canzone nella playlist effettuando uno swipe verso destra o sinistra.

Profili audio di Umi X3

Il firmware di Umi x3 permette di gestire comodamente anche i profili audio, funzione utilissima se si ha bisogno di cambiare freqeuentemente la modalità audio del telefonino per motivi di lavoro o altro.
Probabilmente i profilo audio sono quelli importati da CyanoGenMod su questo dispositivo.

Engineering mode di Umi X3

Un passo azzardato di Umi quella di rendere visibile questa sezione software a qualunque utilizzatore:
seppure il telefonino gode di più libertà nell’utilizzo, bisogna sempre tenere presente che chi andasse a modificare queste impostazioni senza sapere bene come operare, potrebbe creare piu danni che altro.
L’engineering mode permette di accedere a decine e decine di impostazioni e variabili di sistema quindi, a patto che si sappi dove effettuare modifiche, è possibile migliorare davvero molto la potenza del software e l’esperienza d’uso dello smartphone.

Programma di accensione e spegnimento di Umi X3

Ecco: questa è una feature che amiamo davvero.
E’ possibile programmare lo spegnimento di umi X3 ma è anche possibile programmarne la riaccensione totale. Non stiamo parlando di uno standby completo, come accade in altri smartphone :
stiamo parlando davvero di spegnimento completo del dispositivo che si riaccenderà autonomamente all’ora indicata! Un pò come succedeva con alcuni modelli dei vecchi nokia.
Impostare la sveglia 5 minuti dopo la riaccensione anche in caso di batteria ridotta ai minimi termini non sarà piu un problema!

Risorse audio di Umi X3

Nonostante la presenza di Viper4Android e nonostante le impostazioni audio ai massimi livelli, il
comparto audio di questo dispositivo pecca un pò: è infatti difficile riuscire a sentire il telefonino squillare in ambienti rumorosi o pieni di gente. A meno che non lo si tenga in tasca con la vibrazione attiva, chiaramente.

Fotocamera di Umi X3

Se l’audio deficita un pò, la situazione non migliora con la fotocamera.Come accade anche in altri modelli, finchè la luce è buona e lo smartphone e fermo le foto sono molto buone e pulite.
Il discorso cambia al calare della luce: il PAN risulta difficoltoso e la ripresa inizia a scattar e perdere frames inesorabilmente…foto ferme e nitide in condizioni di scarsa visibilità sono praticamente impossibili da fare.

Batteria di Umi X3

Buona la gestione della batteria , che dai nostri test non ha dato particolari problemi: con un utilizzo medio a tratti intenso si può arrivare facilmente a fine serata con un 25% di carica disponibile.
Diverso il discorso per i giochi: il dispositivo sembra scaldarsi facilmente in fase di gaming o di elevato utilizzo della gpu…e tutto questo porta facilmente la batteria a chiedere molte piu risorse e molto piu velocemente.
Un brutto punto  a sfavore di Mediatk/Umi è l’ottimizzazione del software che gestisce gli otto core del processore: a tutti glòi effetti infatti, sembra che il dispositivo non sia ottimizzato per un OctaCore.
Il Governor HotPlug che in teoria dovrebbe gestire cores e frequenze in funzione della richiesta, sembra mantenere eternamente in standby quattro degli otto core disponibili utilizzandone al massimo solo 4 .
Sembra una scelta dettata da chissà quale problema tecnico ma , personalmente, riteniamo che vendere un OCTA CORE che funziona con solo 4 core sia una pessima scelta.

Controlla quanto costano
altri modeli di smartphone Umi su Amazon!

Conclusioni

Nonostante i problemi elencati , umi x3 è un ottimo smartphone per la sua fascia.
Riteniamo infatti che le varie problematiche siano frutto di natura software e di programmazione , piu che di hardwaredi per sè. Ci auguriamo che Umi lavori molto piu assiduamente sul comparto software di
questo dispositivo ottimizzando le prestazioni al massimo.
Altrimenti questo smartphone rimarrà limitato a velocità urbane pur avendo un motore Ferrari.

Recensione smartphone cinese UMI x3 ultima modifica: 2015-01-03T12:02:36+00:00 da adminKOOO