La notizia è nota ormai da più di un anno. Dalla fusione tra Wind e 3 si è liberato lo spazio per un nuovissimo gestore di telefonia mobile. Al di là delle tariffe, sappiam che avrà una rete proprietaria, interamente in 3G e 4G e darà tantissimi giga di navigazione per i nostri smartphone Android. Stiamo parlando di Ho Mobile. Questo il nome, svelato poche ore fa, del quarto gestore mobile italiano.

Il compito di Ho Mobile sarà sfilare clienti ai big Tim, Vodafone ma sopratutto al gigante Wind Tre che oggi, unito in un’ unica compagnia, conta oltre 30 milioni di clienti affermandosi come il gestore numero uno sul mobile.

E come farà Ho Mobile a conquistare nuove fette di un mercato ormai già bello saturo? Iliad è già presente in Francia con una compagnia super low cost che gli appassionati conoscono benissimo: Free Mobile. Anche lì nella vicina Francia, Free Mobile ha il ruolo di quarto gestore mobile. Fanalino di coda in un mercato molto difficile. In pochi mesi Free è però riuscita a far migrare milioni di clienti sulla sua rete. Come? Tariffe iper competitive, prezzi stracciati e tutto compreso.

Farà lo stesso anche qui in Italia. Ho Mobile dovrebbe presentarsi con un’ offerta davvero accattivante e sopratutto molto competitiva sul fronte dei giga. Insomma, una compagnia per gli utilizzatori più smart e più digitalizzati. Scordatevi i bundle di Tim, Vodafone, Wind e 3 con un paio di giga compresi. Ho Mobile è pronta a lanciare un 4G pressoché illimitato. Ma le tariffe di HO le sveleremo tra poco, anche se per il momento, è bene precisare, stiamo semplicemente parlando di rumors che si inseguono in rete.

Specifichiamo prima, per chi non lo sapesse, la rete che andrà ad utilizzare Iliad – Ho Mobile. Si tratta di un pacchetto di frequenze che l’ UE ha chiesto a Wind Tre di cedere, proprio al fine di autorizzare la fusione, mantenendo un quadro competitivo sano e a vantaggio dei consumatori.

Le frequenze in questo 2017 sono state quindi trasferite a Iliad oltre ad un gigantesco accordo di condivisione delle antenne (in gergo ran sharing). Iliad potrà quindi utilizzare gli stessi siti di Wind Tre. In questo modo potrà procedere ad una copertura del territorio molto rapida e indolore. Inoltre, avrà un buon numero di proprie antenne. Sono quelle in eccesso a seguito dell’ integrazione della rete di Wind con quella di 3. Si parla di circa 6000 antenne che HO MOBILE potrà sin dal primo giorno utilizzare nelle grandi città per offrire i propri servizi 3G e 4G.

E nel resto del territorio? Come sarà la copertura di HO MOBILE?

Nel resto del Paese Ho Mobile sfrutterà un accordo decennale di roaming nazionale sempre con Wind 3. I clienti con sim Ho Mobile potranno quindi parlare e navigare senza problemi anche sotto rete Wind. Ma passiamo alla parte più interessante. Quella che più interessa i nostri lettori fedeli utilizzatori di smartphone Android.

Le tariffe di Ho Mobile

Solo piani telefonici tutto compreso. Niente sorprese e costi senza asterischi e rimodulazioni improvvise. E’ la rivoluzione tariffaria di Ho Mobile. Il piano più interessante sarà quello full. Dovrebbe comprendere, secondo quanto raccolto da UpGo.news, ben 50 giga di internet e minuti illimitati a 15 euro al mese. Parliamo di mese vero, della durata di 30 giorni e non solo 28 come fanno da tempo Tim, Vodafone e Wind3.

50 giga di internet sono un bundle nella sostanza infinito e mai visto sul mercato italiano. I giga saranno fruibili sia in tecnologia 3G che 4G. Anche se lo ricordiamo, siamo ancora nel campo delle indiscrezioni perché Ho Mobile non ha per il momento confermato né i piani né la data ufficiale di lancio.

Si tratta comunque di un avvio, fin da subito molto aggressivo, entro il 2017. Quindi non dovremo aspettare molto. Entro dicembre, Ho Mobile, sarà la compagnia che ci permetterà di risparmiare, con tanti giga e tanta semplicità. Benvenuta Ho Mobile ed evviva la libera concorrenza, che fa tanto bene a noi consumatori. Il sito ufficiale della nuova compagnia, non ancora attivo, sarà www.homobile.it

Debutto di HOMOBILE. Il nuovo gestore. Tariffe e copertura ultima modifica: 2017-09-04T07:25:00+00:00 da adminKOOO