Lo sappiamo tutti che è illegale effettuare root e jailbreak del nostro smartphone, quello che non sappiamo forse è il motivo per il quale è pericoloso jailbreakare o rootare il nostro telefonino.
In questo articolo analizziamo i pro ed i contro di questa attività: quali sono le conseguenze? Quali sono i vantaggi?
Come fare root android

Tanto per chiararire un dubbio, diciamo subito che rooting e jailbreaking sono praticamente sinonimi.
si fa il rooting per Android e il jailbreaking per iPhone, a seconda dei dispositivi.

A che serve fare il root di Android?

Appena comprato un telefono nuovo, esso risponde ai limiti di sicurezza previsti dalla casa madre e
funziona solo con software creati e rilasciati dall’azienda produttrice. Rootare lo smartphone Android
è una procedura che consente all’utilizzatore di acquisire il pieno possesso di ogni aspetto di sicurezza del telefonino.
Questo permette al proprietario dello smartphone di poter fare qualsiasi cosa con il suo telefonino:
scaricando ad esempio applicazioni ad hoc sarà possibile controllare la velocità della cpu, riscrivere file di sistema, modificare la grafica ufficiale oppure , ad esempio , gestire il volume e la webcam a suo piacimento.
“Fare qualsiasi cosa” però implica piu libertà di azione ma anche , e soprattutto, avere piu responabilità nei confronti del proprio device: Scaricare un applicazione non ufficiale potrebbe voler dire compromettere la stabilità del sistema o scaricare un pericoloso spyware!

Perché realizzare il Jailbreaking/Rooting

Nonostante sia sconsigliato e/o pericoloso , si stima che 5 persone su dieci optino per fare il jailbreak del proprio device. Siamo sinceri: poter installare una applicazione pirata senza restrizioni è un richiamo a cui pochi riescono a resistere! E poi…ci sono un sacco di altre ragioni per il quale si potrebbe decidere di effettuare il root di android:

Come dicevamo, avere la possibilità di amministrazione completa del proprio smartphone può voler dire che
è possibile finalmente scaricare quella fantastica applicazione che gestisce il volume della suoneria e/o dell’altoparlante in base al rumore di fondo intorno a noi o in base alla rotazione del dispositivo.
Immaginate: volume degli altoparlanti automaticamente alto se intorno a noi c’è molto rumore,
meno alto se il rumore di fondo è basso, oppure volume al massimo se lo smartphone si trova in posizione orizzontale (quindi in una borsa, in uno zaino eccetera..)

Un altro motivo per sapere come si fa il rooting di android e quello di poter gestire le app in modo più flessibile. Titanium Backup  ad esempio, è forse una delle app Android più famose che richiede il rooting.
Grazie al suo aiuto è davvero facile, ad esempio, trasferire dati da un vecchio smartphone a uno nuovo, ristabilire vecchie versioni di una app se la nuova edizione non è soddisfacente e molto altro.
Questo non sarebbe concesso con un dispositivo standard.

Continua a leggere e approfondisci questo argomento sul blog ufficale di Kaspersky

Root e Jailbreaking su Ios e Android – Pro e Contro ultima modifica: 2014-02-18T08:21:05+00:00 da adminKOOO